Facciamo un po’ di chiarezza

Maria Pia_foto

Una rubrica per approfondire i temi dell’immigrazione e per sfatare le numerose fake news che girano su questo argomento, a cura di Maria Pia de Salvo, insegnante della nostra Scuola di Italiano per Migranti nonché membro del Consiglio Direttivo del Comedor, in qualità di Responsabile della Scuola di Italiano.

Anche in versione podcast

I 3 aspetti controversi del decreto Piantedosi

Facciamo-un-po-di-chiarezza-FB

Secondo molti esperti di diritto, il decreto del governo che impone una serie di obblighi alle navi delle ONG (il cosiddetto decreto Piantedosi, dal nome dell'attuale ministro dell'Interno), è incostituzionale e non rispondente al diritto internazionale, per cui non andrebbe convertito in legge. 3 sono gli aspetti principali che vengono messi in discussione. Il primo […]

Cosa succede in Perù?

IMG-20230111-WA0001

La crisi politica in Perù ha origini piuttosto remote e solitamente una prima fase si fa risalire al periodo di instabilità iniziato durante il governo di Pedro Pablo Kuczynski nel dicembre 2016 e proseguito durante il mandato dei suoi successori. La caratteristica fondamentale di questa crisi è lo scontro costante del potere esecutivo con le […]

Popoli in fuga dalla crisi climatica

ismail-salad-osman-hajji-dirir-b79nQWPvxpg-unsplash-min

Emigrare in Europa è diventata un’impresa sempre più costosa e rischiosa: i trafficanti chiedono infatti sempre più soldi per un viaggio che molto spesso non porta alla meta sperata, ma si ferma in Libia, dove i migranti, bloccati in centri di detenzione che sono dei veri e propri lager, sono costretti a chiedere altri soldi […]

La testimonianza di una vittima di tratta

melanie-wasser-j8a-TEakg78-unsplash

Ogni anno El Comedor Giordano Liva organizza Lo zaino del maestro, un corso di formazione destinato ai volontari impegnati nell’insegnamento dell’italiano ai migranti della nostra associazione, ma anche di altre realtà presenti nel territorio. Nel corso che si è tenuto nei primi mesi del 2022, dal titolo La didattica dell’italiano come L2 e i migranti […]

Ciao, “Fratello” razzista

280217889_1052337725380112_5336758228586468418_n

Pubblichiamo oggi una lettera molto forte, a tratti scioccante, scritta 3 anni fa, ma ancora oggi incredibilmente attuale, da Nawal Soufi, una ragazza nata in Marocco nel 1988 e giunta in Italia con i genitori quando aveva solo un mese. A quattordici anni ha iniziato ad aiutare e assistere gli immigrati marocchini e i senzatetto […]

La guerra in Ucraina e la crisi alimentare

jean-papillon-vLZC-lONFg0-unsplash

Gli effetti economici della guerra in Ucraina sono evidenti dappertutto, ma sono particolarmente tragici nei paesi poveri, soprattutto in quelli africani. Per comprendere cosa sta accadendo in questa parte del mondo, partiamo da un caso concreto, quello del Senegal, un paese a basso-medio reddito dove il consumo del grano è molto elevato e il pane […]

Storie di ordinaria discriminazione 2

pexels-albin-biju-5800523

Esaminiamo oggi la tipologia di protezione che l’Unione europea ha deciso di concedere ai profughi provenienti dall’Ucraina. Per la prima volta gli Stati membri dell’Unione Europea hanno trovato un accordo sui temi dell’immigrazione in tempi rapidi; ma è un accordo molto limitato in quanto prevede la concessione obbligatoria ai soli ucraini di una protezione temporanea […]

Storie di ordinaria discriminazione

priscilla-du-preez-wf3p6JWDW6Q-unsplash

Abbiamo già sottolineato in un precedente articolo come lo straordinario ed eccellente sforzo che l’Europa sta compiendo per accogliere ed integrare milioni di profughi ucraini sia però inquinato da una serie di discriminazioni nei confronti di chi, pur risiedendo in Ucraina, ha una cittadinanza diversa. Approfondiamo oggi questo tema attraverso una serie di esempi concreti […]

Quando i migranti non hanno occhi azzurri e capelli biondi

Untitled design (3)

Gli Ucraini hanno normalmente l’esenzione dal visto se vogliono passare nei paesi confinanti dell’Unione; la Commissione Europea, data l’eccezionalità della situazione, ha esteso questa facilitazione anche ai cittadini di altri paesi che vivono in Ucraina. Nonostante ciò, le autorità polacche hanno continuato a respingere i non Ucraini, non riconoscendo di fatto il diritto universale, previsto […]

La sofferenza psicologica nell’esperienza migratoria

alejandro-cartagena-d-L9alzyqkM-unsplash

Quasi tutti i bambini e i genitori richiedenti asilo che durante la presidenza Trump sono stati separati al confine tra Messico e Stati Uniti riportano, secondo una ricerca compiuta dalla Brown University, i segni del cosiddetto disturbo da stress post-traumatico. Secondo questo studio, genitori e figli condividono traumi pre-migratori simili e presentano segni e sintomi […]

Background Photo by Hans-Peter Gauster on Unsplash