L'associazione

ANTO GUGLIELMO

Costituita il 18.06.2002, El Comedor Giordano Liva è una Organizzazione Di Volontariato iscritta al Registro Regionale delle ODV al n. 4028 ed aderisce al CESVOT, il Centro di Servizi per il Volontariato della regione Toscana. Ha inoltre ricevuto l’accreditamento 2015-2018 in qualità di Organizzazione di Invio e Coordinamento nell’ambito del Programma Comunitario Erasmus + - Youth in Action - Servizio Volontario Europeo (SVE). Dal 2014, El Comedor Giordano Liva è socia di ForumSaD, Forum Permanente del Sostegno a Distanza. Dal 2017 accoglie e forma volontari in Servizio Civile Regionale (SCR).

L’Associazione ha sede operativa si in Via G. Montanelli 125 a Pisa, presso un locale del Circolo Arci Balalaika.

LA NOSTRA STORIA

Nel 2002, con la nascita dell’Associazione, è stato creato il progetto “Giordano Liva” a Caracoto in Perù, ideato per combattere la denutrizione e la malnutrizione infantile attraverso un comedor estudiantil (mensa scolastica) aperto a tutti i bambini che dovevano fare lunghi tratti a piedi per raggiungere la scuola.

Nel corso degli anni il progetto è cresciuto: nel 2006 è stato aperto un jardín de infancia (asilo) e nel 2012 una escuela primaria (scuola elementare). Il fine del progetto è quindi diventato quello di contribuire allo sviluppo integrale dei bambini che frequentano il comedor, coniugando l’attenzione per l’ambito nutrizionale a quella per un percorso educativo di qualità.

Nel 2002, in concomitanza con l’anniversario del compleanno di Giordano, i volontari della nostra Associazione hanno organizzato “Solidarista: Festa della Solidarietà e dei Diritti” che da quell’anno si è trasformata nella festa annuale de El Comedor.

Con il passare degli anni, l’Associazione ha rivolto la sua attenzione ai bisogni espressi dalle comunità locali. Nel 2006 i volontari dell’Associazione hanno dato vita ad una Scuola di Italiano per Migranti attraverso cui offrire corsi di italiano gratuiti a migranti adulti. La Scuola è un luogo di socialità, e contribuisce a promuovere l’integrazione sociale di fasce vulnerabili della popolazione.

La tappa più recente della sviluppo dell’Associazione risale al 2018, quando è sorta una collaborazione con l’Associazione “Per I Bambini di Satbise” per partecipare alla ricostruzione di una scuola in Nepal gravemente danneggiata dal terremoto del 2015. Da questa collaborazione è nato il progetto “TRIS – Satbise Scuola Sicura”, il cui obiettivo primario è quello di ricostruire e mettere in sicurezza le aule distrutte o danneggiate.